giovedì 31 gennaio 2013

Novità: “GoodMooning!” di Stefano Saldarelli (Phasar Edizioni)




La missione spaziale che portò l’uomo sulla Luna nel luglio 1969 non fu la prima. Anche se di pochi mesi, fu preceduta da un’altra. Assolutamente top secret. Poiché la posta in gioco era altissima e gli imprevisti inimmaginabili, fu deciso di inviare alcuni volontari sulla Luna per preparare lo sbarco ufficiale. Questo libro raccoglie i diari di missione del programma spaziale più segreto al mondo, oggi conosciuto grazie al contributo di alcuni testimoni chiave che hanno messo a rischio la loro vita per far luce sul caso di insabbiamento più importante della storia. Questa missione fu battezzata GoodMooning! ed oggi voi conoscerete la verità.

Stefano Saldarelli è nato a Firenze il 21 settembre 1969, in pieno programma spaziale Apollo.
Da sempre è appassionato di fantascienza e missioni spaziali. Vive e lavora a Prato dove svolge l’attività di grafico freelance (www.achrom.it). Nell’inseguire i propri sogni, nel 2006 progetta e realizza l’allestimento dell’ambiente di lavoro nel quale svolge la propria attività, prendendo ispirazione dal design della serie televisiva “Spazio1999” (www.studio1999.it). Alla fine del 2009 studia e realizza il logo GoodMooning! e l’astronauta John Doe. All’inizio del 2012 il sogno GoodMooning! prende vita attraverso la realizzazione di alcuni disegni che vengono poi riprodotti su t-shirt e “mug”. Nascono parallelamente anche alcune brevi storie che cominciano ad essere raccolte in un blog (www.goodmooning.it). Queste storie si sviluppano e a dicembre 2012 diventano un libro, questo libro…

"GoodMooning!", Stefano Saldarelli, Phasar Edizioni, 2012, €11, ISBN: 978-88-6358-167-6, pp. 122

Visita il sito dell’autore.


Scarica l’anteprima del libro in formato PDF

Info:

Vedi il BookTrailer di "GoodMooning!" su YouTube

Info:

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su Facebook:

Seguici su twitter:


Ecco le uscite su Affaritaliani.it, Blog de La Repubblica, Linea Carsica il blog di Gianluca Conte

La vita meravigliosa di Stephen Jay Gould « Oggi Scienza

La vita meravigliosa di Stephen Jay Gould « Oggi Scienza

Grillo e le cinque priorità per la "felicità". Reddito di cittadinanza e in pensione a 60 anni - Repubblica.it

Grillo e le cinque priorità per la "felicità". Reddito di cittadinanza e in pensione a 60 anni - Repubblica.it

Indice di massa corporea (bmi) superato: arriva il nuovo conto | Benessere

Indice di massa corporea (bmi) superato: arriva il nuovo conto | Benessere

martedì 29 gennaio 2013

mercoledì 23 gennaio 2013

Torna "Agriumbria", Mostra Nazionale dell’Agricoltura, Zootecnia e Alimentazione - TUTTOGGI.info

Torna "Agriumbria", Mostra Nazionale dell’Agricoltura, Zootecnia e Alimentazione - TUTTOGGI.info

Lo smog manda in fumo la felicità - InfoOggi.it

Lo smog manda in fumo la felicità - InfoOggi.it

Mercoledì del BenEssere: Salute a tavola, superfood per vivere a lungo

Mercoledì del BenEssere: Salute a tavola, superfood per vivere a lungo

Jaffa: nuova App "Ricette Benessere". Nuove ricette sfiziose a base di pompelmo

Jaffa: nuova App "Ricette Benessere". Nuove ricette sfiziose a base di pompelmo

Wikipedia, il milione | Webnews

Wikipedia, il milione | Webnews

iPhone5S e 'maxi' iPhone Plus: a giugno nuovi 'gioielli' Apple

iPhone5S e 'maxi' iPhone Plus: a giugno nuovi 'gioielli' Apple

Justin Bieber detronizza Lady Gaga su Twitter: più di 33 milioni di follower - Adnkronos Spettacolo

Justin Bieber detronizza Lady Gaga su Twitter: più di 33 milioni di follower - Adnkronos Spettacolo

martedì 22 gennaio 2013

HAPPY BOOK - Ogni venerdì dalle 16,00 alle 19,00 in Live-chat



La lettura fa l’uomo completo (F. Bacone).

E’ vero che l’Italia è un paese dove si legge molto poco, dove la crisi conduce ad una riduzione drastica del numero dei lettori. Ma è anche vero che ci sono case editrici come Kurumuny che credono nel fatto che leggere sia una cosa importante e significativa, e che il libro e l’editoria siano i due strumenti da cui può partire una ripresa dell’economia duratura. Ed ecco che allora la casa editrice salentina lancia una splendida iniziativa che sa di incontro, di vedute, e di scambio di idee e pareri attorno alla pagina stampata, dove il dialogo si cerca, lo si vuole. “Happy Book – spiega Giovanni Chiriatti direttore di Kurumuny Edizioni - è un’iniziativa volta a promuovere la lettura con i nostri libri a prezzi anti-crisi. Ogni venerdì dalle 16.00 alle 19.00, su tutto il nostro catalogo sarà applicato uno sconto del 40%. Per aiutarvi e consigliarvi, o solo per scambiare due chiacchiere, in quelle ore saremo presenti in Live-chat sulla nostra piattaforma www.kurumuny.it

KURUMUNY edizioni nasce nel 2004, in un Sud animato da un fermento culturale che nel 2001 è stato linfa vitale dell’omonima rivista di cui la casa editrice è naturale proiezione. La casa editrice ha mosso i primi passi  convinta dall’idea di restituire all’editoria un processo creativo e culturale: quest’idea è diventata una vocazione consolidata nel tempo. Un percorso caratterizzato dalla cura artigianale nella costruzione del libro, dall'attenzione agli autori, dalla ricerca del particolare grafico, perché pensiamo che bisogna restituire l’editoria alla sua dimensione umana, al testo la bellezza tattile: il piacere del suo possesso. Il catalogo ha saputo conquistare segmenti di mercato inesplorati, proponendo titoli che spaziano tra etnomusicologia, saggistica e narrativa d’inchiesta.

Kurumuny
Via Palermo, 13 a Calimera (Le)
Telefono: 0832801528
Fax: 0832801528
Cellulare: 3299886391


Lo sguardo e il gusto di Patrizia Traverso (Tea)



Dopo aver esplorato il mondo dei libri e della lettura, Patrizia Traverso ha scelto un altro "argomento" per proseguire la sua indagine visiva, un argomento che ci unisce tutti e che per noi italiani ha un significato del tutto speciale: il cibo. Qual è il nostro rapporto con il cibo? Qual è l'immagine che ne abbiamo? Cosa succede quando la vista anticipa il gusto? Qual è il ruolo, lo spazio, degli alimenti nel nostro paesaggio visivo? Lo sguardo della fotografa, sempre attento a cogliere indizi e momenti particolari, si unisce anche questa volta alle parole di poeti, narratori e filosofi, con in più, a fare da sfondo lungo tutto il volume, una serie di estratti dalla Scienza in cucina e l'arte di mangiar bene di Pellegrino Artusi, testo cruciale della cucina italiana e sempre piacevolissima lettura.

sabato 19 gennaio 2013

Berlino Fashion Week 2013: Hugo by Hugo Boss A/I 2013/14 foto vip - Style & Fashion 2.0

Berlino Fashion Week 2013: Hugo by Hugo Boss A/I 2013/14 foto vip - Style & Fashion 2.0

Kim Dotcom alla vigilia di "Mega": "50 giga di file sharing per tutti" - Repubblica.it

Kim Dotcom alla vigilia di "Mega": "50 giga di file sharing per tutti" - Repubblica.it

Bosco di San Francesco - FAI

Nathalie Herschdorfer, ''La fotografia di moda è parte integrante della nostra cultura visuale'' . libreriamo.it - recensioni libri

Nathalie Herschdorfer, ''La fotografia di moda è parte integrante della nostra cultura visuale'' . libreriamo.it - recensioni libri

Sedico, sfida di bellezza per Miss Carnevale - Cronaca - Corriere delle Alpi

Sedico, sfida di bellezza per Miss Carnevale - Cronaca - Corriere delle Alpi

mercoledì 16 gennaio 2013

In libreria "Vuoi vivere o sopravvivere?" di Raffaele Cammarota (Phasar Edizioni)



“Perché la vita è come uno specchio: riflette il modo in cui ti rapporti ad essa. Se ne hai timore, riceverai in cambio l’oggetto dei tuoi timori. Se inizierai a lottare contro di essa sarà battaglia dura; se invece finalmente cederai e abbandonerai ogni forma di lotta, allora saranno la vita, la gioia pura, l’abbondanza, la felicità a correre verso di te”. Imparare l’arte di star bene con se stessi e vivere felici. Questo primo coinvolgente libro di Raffaele Cammarota è un manuale pratico-filosofico-spirituale su come provare a raggiungere l’armonia di mente, corpo e anima. Su come avere una mente lucida e positiva; un corpo in salute e pieno di energia; un’anima libera di seguire il proprio fine e giungere alla piena realizzazione di sé.
Suggerisce chiavi fondamentali per aprire porte da sempre chiuse dentro di noi, e riuscire finalmente a vivere in armonia con noi stessi e con il mondo.
Per smettere di lottare contro tutto e tutti, imparare ad accettare noi stessi, gli altri e gli eventi senza giudicare, far crescere spontaneamente il seme unico che è in ognuno di noi. Un libro illuminante che, alternando sapientemente linguaggio metaforico a consigli pratici, accompagna il lettore verso la scoperta e l’accettazione di sé. Come un buon sarto propone la stoffa migliore da usare, per poter poi lasciare a ciascuno il compito di ritagliarsi l’abito su misura più idoneo per sé.
Per capire finalmente che la vita vera e la felicità vera sono quelle cose che scorrono sotto i nostri occhi mentre siamo occupati e distratti a raggiungere altro.

Raffaele Cammarota. Lucano di nascita. Vive tra Scalea (Cs) e Satriano di Lucania (Pz). Comunicatore, pubblicitario, docente e formatore. Una Laurea in Economia e Commercio conseguita a “La Sapienza” di Roma. Ideatore e direttore del progetto editoriale “Pianeta SUD”. Profondo assertore dell’importanza del pensiero positivo e dello sviluppo personale, studia e approfondisce le conoscenze in materia di comunicazione strategica, motivazione, Pnl, autostima, scienza dell’alimentazione, biometereologia, meditazione, filosofia Zen. Stile creativo, autoironico e anticonvenzionale. Questo è il suo primo fondamentale libro.

VISITA IL SITO DELL’AUTORE


"Vuoi vivere o sopravvivere?" di Raffaele Cammarota (Phasar Edizioni)

SCARICA L’ANTEPRIMA DEL LIBRO IN FORMATO PDF


"Vuoi vivere o sopravvivere?" di Raffaele Cammarota (Phasar Edizioni)
2011, €15, ISBN: 978-88-6358-115-7, pp. 144, filosofia e psicologia

Phasar Edizioni:


Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su Facebook:


Seguici su twitter:


martedì 15 gennaio 2013

In libreria "Schoolacciate" di Vincenzo Sibillo (Phasar Edizioni)



Ventidue brevi storie (…) sulla scuola, vista con gli occhi di chi dapprima ne ha usufruito, come tutti, e da qualche anno la fa. E non è la stessa scuola. Insegnare come si deve è impegnativo, ma anche divertente. Infatti, nel mondo della scuola si aggira un’umanità così originale ed esilarante, che non manca mai l’occasione per una bella risata. Alcuni esempi di soggetti comici? Al primo posto senza dubbio gli insegnanti, quelli convinti, i geni, i predicatori, quelli che propongono; poi gli alunni, quelli furbissimi, quelli che sanno già, quelli con le scuse; infine i genitori, quelli invadenti, quelli preoccupati, quelli che giurano, i nostri e noi.

Vincenzo Sibillo, 36 anni, si diverte ad insegnare lettere in un noto liceo milanese.

"Schoolacciate" di Vincenzo Sibillo (Phasar Edizioni)
2009, €10, ISBN: 978-88-63580-41-9, pp. 76

"Schoolacciate" di Vincenzo Sibillo (Phasar Edizioni)

SCARICA L’ANTEPRIMA DEL LIBRO IN FORMATO PDF


Phasar Edizioni:


Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su Facebook:


Seguici su twitter:

In libreria CARMELO BENE, IL FENOMENO E LA VOCE di Antonio ZORETTI (Lupo editore)



“Ecco” - diceva Cesare Garboli - “quello che a volte ci manca quando si sente parlare di Carmelo Bene in maniera dotta e molto impegnata, oggi, è quell’esperienza degli anni ‘60 che, per chi andava a teatro, vedeva non solo qualcosa di straordinario…un attore geniale, ma la risata (non perché faceva il comico), una risata liberatoria, di uno che faceva piazza pulita, distruggeva montagne di carta in un colpo di mano. Non solo prendeva in giro i critici o le persone che pensavano di avere cultura (avendone dieci volte di più lui), stralciando soprattutto il resto dell’intellettualità italiana, ma faceva proprio piazza pulita di forme, valori, pseudovalori culturali.”
Per questo è importante tornare a riflettere sull’operato di Carmelo Bene, il quale è da considerare un fenomeno culturale del XX secolo. A conferma e a testimonianza dell’oramai unanime riconoscimento attribuitogli: essere considerato uno dei massimi artisti del Novecento.

Antonio ZORETTI - Vive tra Lecce e Bologna. Nel capoluogo emiliano durante gli anni Ottanta frequenta il corso di Laurea DAMS della Facoltà di Lettere dell’Università. Segue sempre con interesse lo sviluppo delle attività letterarie, teatrali e artistiche in senso lato. Come operatore culturale, questo è il suo primo saggio su un autore.

lunedì 14 gennaio 2013

Frankenweenie - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano | HD

 


Dal genio creativo di Tim Burton ("Alice in Wonderland", "The Nightmare Before Christmas") arriva "Frankenweenie", una commovente favola su un ragazzo e il suo cane Sparky.

https://www.facebook.com/FrankenweenieIT

Dopo aver inaspettatamente perso il suo adorato cane Sparky, il giovane Victor sfrutta il potere della scienza per riportare in vita il suo amico, con qualche lieve variazione. Prova a nascondere la sua creazione cucita-in-casa, ma quando Sparky esce, i compagni di scuola di Victor, gli insegnanti e l'intera città scoprono che "tenere al guinzaglio una nuova vita" può essere mostruoso.

Film di animazione in stop-motion, Frankenweenie, è girato in bianco e nero e uscirà nelle sale italiane a Gennaio 2013 in 3D, portando lo stile classico a un nuovo livello.

domenica 13 gennaio 2013

G. Vi racconto Gaber di Sandro e Roberto Leporini (Mondadori)



Questo libro è un evento. Una storia che aspettavamo ci venisse raccontata. Un tuffo in un mondo che suscita nostalgia anche in chi non l'ha vissuto. A dieci anni dalla scomparsa di Giorgio Gaber, il suo storico coautore e amico Sandro Luporini rompe l'ormai leggendario riserbo, e dal suo inviolabile rifugio viareggino apre le porte su uno dei più straordinari sodalizi artistici degli ultimi decenni. Svelando un tesoro di cui è il più autorevole custode. Racconta le discussioni, le idee, i dubbi, le storie, qualche volta le coincidenze che hanno dato origine ai loro capolavori: cosa intendevano veramente in certe canzoni troppo spesso fraintese, da dove è nata la battuta "quasi quasi mi faccio uno shampoo", o che "...volevamo dire 'libertà è spazio di incidenza', ma anche senza essere musicisti si capisce bene che una roba così non si poteva proprio cantare". Ma anche i particolari di un uomo fuori dall'ordinario, ironico e curioso di tutto, che lavorava anche quando sembrava fare altro e andava al mare con le Clark. Il bel pretesto narrativo è l'incontro tra Luporini e un ragazzo giovane, attento e appassionato che non ha avuto la fortuna di conoscere il Signor G e la sua epoca. Il risultato è puro Gaber: intelligenza, ironia, e una profondità che appena rischia di diventare pesantezza ha uno scarto, un guizzo, e ritorna meravigliosamente leggera. "G." è quanto di più vero e definitivo si potesse scrivere su Giorgio Gaber. Sandro Luporini riesce nel miracolo di restituirci quello stile...

sabato 12 gennaio 2013

Il Mangiamondo. Oltre 5000 ricette di ogni tempo e Paese di Sandro Masci (Newton Comtpon)



Un libro di colori e sensazioni, quanti sono i Paesi che racconta attraverso l'arte culinaria, le tradizioni storiche, religiose e comportamentali di ciascun territorio visitato. Grandi e piccole nazioni, cucine rinomate o tutte da scoprire, sapori esotici e stravaganze legate a speciali condizioni climatiche e culturali. Più di 5000 ricette dalle più conosciute a quelle meno note come il Cerkez Tavugu turco, il Sambal Sajoer indonesiano, il Matambre argentino, il Tamal della Costa Rica. Tutte le tradizioni gastronomiche sono state ritradotte negli ingredienti per corrispondere ai gusti e ai prodotti reperibili nei nostri mercati, sempre rispettando i sapori originari. "Il Mangiamondo" rappresenta oggi la summa della gastronomia internazionale, uno studio enciclopedico che ci racconta i gusti e i sapori di noi cittadini del mondo.

venerdì 11 gennaio 2013

Bach - St. Matthew Passion, BWV 244 - Part Two

 

The St Matthew Passion, BWV 244, (German: Matthäus-Passion), is a musical composition written by Johann Sebastian Bach in 1727 for solo voices, double choir and double orchestra, with libretto by Picander (Christian Friedrich Henrici). It sets chapters 26 and 27 of the Gospel of Matthew to music, with interspersed chorales and arias. It is widely regarded as one of the masterpieces of classical sacred music. The original Latin title Passio Domini Nostri J.C. Secundum Evangelistam Matthaeum translates to: The Passion of our Lord J.C. after the Evangelist Matthew. It is also rendered in English as St. Matthew Passion and in German as Matthäuspassion.

Although Bach wrote four (or five) settings of the Passion only two have survived; the other is the St John Passion. The St Matthew Passion was probably first performed on Good Friday (11 April) 1727 in the Thomaskirche in Leipzig, where Bach was the Kapellmeister. He revised it by 1736, performing it again on 30 March 1736, this time including two organs in the instrumentation.

Part Two

30. Aria (alto, flute) and Coro II: Ach, nun ist mein Jesus hin! -- Wo ist denn dein Freund hingegangen (0:00)
31. Evangelist: Die aber Jesum gegriffen hatten, führeten ihn zu dem Hohenpriester Kaiphas (04:21)
32. Chorale: Mir hat die Welt trüglich gericht' (05:17)
33. Evangelist, Witnesses, High Priest: Und wiewohl viel falsche Zeugen herzutraten, funden sie doch keins. (6:17)
34. Recitativo (tenor, oboes, viola da gamba): Mein Jesus schweigt zu falschen Lügen stille (7:14)
35. Aria (tenor, viola da gamba): Geduld, Geduld! Wenn mich falsche Zungen stechen (08:27)
36a. Evangelist, High Priest, Jesus: Und der Hohenpriester antwortete (11:58)
37. Chorale: Wer hat dich so geschlagen (14:13)
38a. Evangelist, Maid, Peter, Maid II: Petrus aber saß draußen im Palast (15:10)
39. Aria (alto, violin solo I): Erbarme dich, mein Gott, um meiner Zähren Willen! (17:35)
40. Chorale: Bin ich gleich von dir gewichen (23:47)
41a. Evangelist, Judas: Des Morgens aber hielten alle Hohepriester und die Ältesten des Volks einen Rat (24:49)
42. Aria (basso, violin solo II): Gebt mir meinen Jesum wieder! (26:35)
43. Evangelist, Pilate, Jesus: Sie hielten aber einen Rat und kauften einen Töpfersacker (29:37)
44. Chorale: Befiehl du deine Wege (31:49)
45a. Evangelist, Pilate, Pilate's wife: Auf das Fest aber hatte der Landpfleger Gewohnheit, dem Volk einen Gefangenen loszugeben (32:51)
45b. Coro I & II: Laß ihn kreuzigen! (34:52)
46. Chorale: Wie wunderbarlich ist doch diese Strafe! (35:12)
47. Evangelist, Pilate: Der Landpfleger sagte (36:11)
48. Recitativo (soprano, oboe da caccia): Er hat uns allen wohlgetan (36:26)
49. Aria (soprano, flute, oboe da caccia, no strings, no basso continuo): Aus Liebe will mein Heiland sterben (37:38)
50a. Evangelist: Sie schrieen aber noch mehr und sprachen (42:11)
51. Recitativo (alto): Erbarm es, Gott! Hier steht der Heiland angebunden. (46:05)
52. Aria (alto): Können Tränen meiner Wangen (45:17)
53a. Evangelist: Da nahmen die Kriegsknechte des Landpflegers Jesum zu sich (52:47)
54. Chorale: O Haupt, voll Blut und Wunden (53:54)
55. Evangelist: Und da sie ihn verspottet hatten, zogen sie ihm den Mantel aus (56:23)
56. Recitativo (basso, flutes, viola da gamba): Ja, freilich will in uns das Fleisch und Blut zum Kreuz gezwungen sein (57:12)
57. Aria (basso, viola da gamba): Komm, süßes Kreuz, so will ich sagen (57:47)
58a. Evangelist: Und da sie an die Stätte kamen mit Namen Golgatha (1:03:51)
59. Recitativo (alto, oboe da caccia): Ach Golgatha, unselges Golgatha! (1:07:32)
60. Aria (alto, oboe da caccia) and Coro II: Sehet, Jesus hat die Hand uns zu fassen ausgespannt, kommt! -- Wohin? (1:09:10)
61a. Evangelist, Jesus: Und von der sechsten Stunde an war eine Finsternis über das ganze Land (1:12:38)
62. Chorale: Wenn ich einmal soll scheiden (1:14:54)
63a. Evangelist: Und siehe da, der Vorhang im Tempel zerriß in zwei Stück (1:16:21)
64. Recitativo (basso): Am Abend, da es kühle war (1:19:07)
65. Aria (basso, oboe da caccia): Mache dich, mein Herze, rein (1:21:20)
66a. Evangelist: Und Joseph nahm den Leib und wickelte ihn in ein rein Leinwand (1:28:16)
67. Recitativo (basso, tenor, alto, soprano) and Coro II: Nun ist der Herr zur Ruh gebracht. -- Mein Jesu, gute Nacht! (1:30:52)
68. Coro I & II: Wir setzen uns mit Tränen nieder (1:32:38)

Nikolaus Harnoncourt
Concentus Musicus Wien
King's College Choir Cambridge
1970

giovedì 10 gennaio 2013

Bach - St. Matthew Passion, BWV 244 - Part One


The St Matthew Passion, BWV 244, (German: Matthäus-Passion), is a musical composition written by Johann Sebastian Bach in 1727 for solo voices, double choir and double orchestra, with libretto by Picander (Christian Friedrich Henrici). It sets chapters 26 and 27 of the Gospel of Matthew to music, with interspersed chorales and arias. It is widely regarded as one of the masterpieces of classical sacred music. The original Latin title Passio Domini Nostri J.C. Secundum Evangelistam Matthaeum translates to: The Passion of our Lord J.C. after the Evangelist Matthew. It is also rendered in English as St. Matthew Passion and in German as Matthäuspassion.

Although Bach wrote four (or five) settings of the Passion only two have survived; the other is the St John Passion. The St Matthew Passion was probably first performed on Good Friday (11 April) 1727 in the Thomaskirche in Leipzig, where Bach was the Kapellmeister. He revised it by 1736, performing it again on 30 March 1736, this time including two organs in the instrumentation.

Part One

1. Coro I & II & Chorale: Kommt, ihr Töchter, helft mir klagen -- O Lamm Gottes unschuldig (0:00)
2a. Evangelist, Jesus: Da Jesus diese Rede vollendet hatte (7:29)
3. Chorale: Herzliebster Jesu, was hast du verbrochen (8:18)
4a. Evangelist: Da versammleten sich die Hohenpriester und Schriftgelehrten (9:08)
5. Recitativo (alto, flutes): Du lieber Heiland du (12:30)
6. Aria (alto, flutes): Buß und Reu (13:39)
7. Evangelist, Judas: Da ging hin der Zwölfen einer mit Namen Judas Ischarioth (18:56)
8. Aria (soprano, flutes): Blute nur, du liebes Herz! (19:34)
9a. Evangelist: Aber am ersten Tage der süßen Brot (24:23)
10. Chorale: Ich bin's, ich sollte büßen (26:54)
11. Evangelist, Jesus: Er antwortete und sprach (27:43)
12. Recitativo (soprano, oboe d'amore): Wiewohl mein Herz in Tränen schwimmt (30:59)
13. Aria (soprano, oboe d'amore): Ich will dir mein Herze schenken (32:28)
14. Evangelist, Jesus: Und da sie den Lobgesang gesprochen hatten (36:14)
15. Chorale: Erkenne mich, mein Hüter (37:28)
16. Evangelist, Peter, Jesus: Petrus aber antwortete und sprach zu ihm (38:34)
17. Chorale: Ich will hier bei dir stehen (39:42)
18. Evangelist, Jesus: Da kam Jesus mit ihnen zu einem Hofe, der hieß Gethsemane (40:50)
19. Recitativo (tenor, flauti dolci, oboe da caccia) and Coro II: O Schmerz! Hier zittert das gequälte Herz -- Was ist die Ursach aller solcher Plagen? (42:33)
20. Aria (tenor, solo oboe, flutes) and Coro II: Ich will bei meinem Jesu wachen -- So schlafen unsre Sünden ein (44:22)
21. Evangelist: Und ging hin ein wenig, fiel nieder auf sein Angesicht und betete (49:42)
22. Recitativo (basso): Der Heiland fällt vor seinem Vater nieder (50:32)
23. Aria (basso): Gerne will ich mich bequemen, Kreuz und Becher anzunehmen (51:48)
24. Evangelist, Jesus: Und er kam zu seinen Jüngern und fand sie schlafend (56:58)
25. Chorale: Was mein Gott will, das gscheh allzeit (58:24)
26. Evangelist, Jesus, Judas: Und er kam und fand sie aber schlafend (59:37)
27a. Aria (soprano, alto, flutes, oboes) and Coro II: So ist mein Jesus nun gefangen -- Laßt ihn, haltet, bindet nicht! (1:02:18)
28. Evangelist, Jesus: Und siehe, einer aus denen, die mit Jesu waren, reckete die Hand aus (1:07:22)
29. Chorale: O Mensch, bewein dein Sünde groß (1:09:57)


Nikolaus Harnoncourt
Concentus Musicus Wien
King's College Choir Cambridge
1970

mercoledì 9 gennaio 2013

Di necessità … menù di Silvia Mobili, Betty Senatore e Sergio Maria Teutonico (Anteprima-Radio Capital edizioni)



Dopo aver fatto cucinare tanti personaggi famosi in «Chef per un giorno", aver trasformato le verdure del suo orto in manicaretti irresistibili con «Colto e mangiato», cotto sul motore della sua automobile e sui collettori della sua moto nel libro iL pollo, il cuoco e la motocicletta, lo Chef Sergio Maria Teutonico mette ora nero su bianco ricette semplici, economiche e curate, alternate con divertenti storielle scritte con le sue co-autrici e arricchite con gli utili consigli che ogni giorno regala attraverso l'etere su Radio Capital, durante la trasmissione

«Ladies and Capital» condotta appunto da Betty e Silvia.

La sua eclettica capacità di raccontare il cibo e la sua inesauribile vena ironica hanno ormai fatto di lui un personaggio molto amato dal grande pubblico, che lo segue con entusiasmo in ogni sua nuova impresa legata a tutto ciò che è edibile e potabile.


martedì 8 gennaio 2013

Storia del Dessert di Michael Krondi (Odoya)



Nonostante i dolci non siano necessari alla sopravvivenza, la loro produzione e la ricerca di ricette sempre nuove hanno influenzato il corso della storia. Dal fudge sacro servito agli dèi in India e dai pasticcieri persiani che crearono le prime ciambelle fritte ai baklava negli harem di Istanbul, dalle torreggianti sculture di zucchero dell'Italia rinascimentale ai profumati macarons della Parigi del XXI secolo, le arti della pasticceria mondiale non sono state soltanto lo specchio di rivoluzioni politiche, sociali e tecnologiche, ma anche la loro avanguardia. Lettura curiosa e godibile per ogni amante di zucchero, burro e crema, "Storia del dessert" abbraccia i piaceri della pasticceria svelandone gli usi profani, metafisici e perfino sessuali che le diverse società gli hanno riservato. Perché la creazione di dolci non è soltanto un piacere, ma riflette in un certo senso anche l'impulso tutto umano di raggiungere ciò che è sublime, spettacolare e inimitabile. "Storia del dessert" cattura le curiose vite dei creatori di dolci passati e presenti, dall'India al Medio Oriente, dall'Italia alla Francia, da Vienna agli Stati Uniti. L'autore incontra i migliori pasticcieri del mondo, assaporando i dessert-icona di ogni tradizione e illustrando influenze tra popoli distanti tra loro che hanno infuso nelle loro dolci creazioni una parte fondamentale della propria cultura. Prefazione di Gino Fabbri.

lunedì 7 gennaio 2013

"Ancora Qui" by Ennio Morricone and Elisa Toffoli




Quentin Tarantino's 'Django Unchained' Original Motion Picture Soundtrack is now available on iTunes USA http://itunes.apple.com/us/album/quentin-tarantinos-django/id587029807.
The soundtrack includes 'Ancora qui', written by Italian film composer Ennio Morricone with lyrics written and performed by Elisa.
'Django Unchained" O.S.T. is also available from Amazon.com.

domenica 6 gennaio 2013

Due ruote una vita di Raffaele Polo (Lupo editore)






















La figura di Manfredi Pasca, leggendario corridore leccese, si intreccia con l’atmosfera crepuscolare degli anni dal dopoguerra a oggi, in una Lecce fatta di stenti, fame, miseria e sacrifici. Ma anche di buoni sentimenti, ideali, onestà e impegno, fiducia incrollabile nella volontà umana che, se ben instradata, supera qualsiasi difficoltà. Anche la sofferenza, anche la morte, anche la disperazione per le perdite più dolorose.
Manfredi diventa, allora, un vero e proprio eroe, e le sue gesta, la sua vita possono riassumere l’epopea del Grande Popolo Salentino, indomito protagonista delle nostre piccole, grandi Storie.

sabato 5 gennaio 2013

NAO Next Gen : the new robot of Aldebaran Robotics

 

NAO Next Gen: Aldebaran Robotics launches a new generation of its humanoid robot

Aldebaran Robotics, the world leader in humanoid robotics, has released its latest version of the NAO robot — NAO Next Gen. The power of NAO Next Gen, the new fully programmable humanoid robot that has the most extensive worldwide use, is opening up new perspectives and fields of application for its users.

venerdì 4 gennaio 2013

Correre per star bene di Paula Radcliffe (Mondadori)



La più forte maratoneta di tutti i tempi (record del mondo, record di vittorie e di medaglie) scende dalla luna e si mette al fianco del runner amatore per spronarlo a scoprire il bello della corsa. Perché non c'è attività fisica migliore per ritrovare una situazione di benessere generale in poco tempo e con sacrifici contenuti. Con tre ore di impegno settimanale il corpo e la mente di un qualsiasi quarantenne si riscoprono capaci di prestazioni che pensavano confinate agli anni della giovinezza. La Radcliffe mette a disposizione tutta la sua competenza e anche i piccoli grandi trucchi che l'hanno catapultata nella storia dell'atletica: con quali criteri scegliere le scarpe, quali indumenti indossare in corrispondenza delle diverse stagioni, come alimentarsi e come pianificare i propri obiettivi. Un manuale completo, capace di guidare chiunque fino al traguardo.

"La casita azul" di Anna Maria Ariaudo (Phasar Edizioni)



Amore, favola, arte e cucina, avventura e viaggi, mistero, speranza, attesa, gioia e pianto, presente e passato… e il profumo intenso e seducente delle colline toscane. Tutto racchiuso in un romanzo da leggere d’un fiato. Anna Maria Ariaudo nasce a Torino il 10 luglio 1957. Diplomata Perito Aziendale Corrispondente in Lingue Estere, sposata, con un figlio, vive a Buttigliera Alta in provincia di Torino. Amante della natura e degli animali, divide la sua vita tra la famiglia, il lavoro di impiegata di banca e le sue tante passioni creative, prima fra tutte la scrittura. I libri sono una porta sull’infinito, leggerli per me è come attraversare il confine e approdare nell’isola della serenità, scriverli significa vivere su quell’isola in compagnia delle emozioni e della fantasia.
"La casita azul" di Anna Maria Ariaudo (Phasar Edizioni)
"La casita azul" di Anna Maria Ariaudo, 2011, €13, ISBN: 978-88-6358-088-4, pp. 278
SCARICA L’ANTEPRIMA DEL LIBRO IN FORMATO PDF
Info:
Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su Facebook:
Seguici su twitter:

"L’itinerario spirituale della nona sinfonia" di Luca Cavaliere (Phasar Edizioni)



Qual è il valore attuale della Nona Sinfonia di Beethoven? È ancora possibile dopo Auschwitz e gli orrori del secolo scorso un “dialogo” sincero con una musica che parla ancora il tono della humanitas? Oppure dobbiamo realisticamente lasciare la fratellanza universale celebrata nel Finale tra le grandi illusioni? Emblema di ogni questione sulle possibilità espressive della musica, oltre che opera dal destino controverso, sospesa tra l’elevazione a mito della cultura europea e le pesanti critiche mosse alla costruzione del Finale, la Nona di Beethoven suscita sempre nel pubblico un’accoglienza rinnovata. Perché? Forse per il piacere di tuffarsi ogni volta nell’illusione collettiva di un’umanità migliore, in quel “paradiso di venti minuti” costituito dall’ultimo movimento pur nella sua stravagante singolarità formale? Ma è davvero questo il programma riposto di questa musica? È un paradiso riconquistato quello che si celebra nel Finale? Nella Nona Sinfonia è contemplato in modo retrospettivo l’itinerario passato del suo autore. Con un ascolto libero dalla critica tradizionale consolidata dell’Opera, ma ancorato ai “fatti musicali” nei loro aspetti armonici, timbrici, melodici, ritmici, dinamici, Luca Cavaliere mostra le tappe di questo itinerario spirituale soffermandosi su tutti i punti nevralgici, ossia quei momenti nodali, come le “fanfare” nella Coda dell’Adagio o il Prologo-pantomima del Finale, che insieme al rapporto problematico tra le diverse parti interne di ogni movimento, costituiscono tuttora un ostacolo per la comprensione della Sinfonia a causa di una loro imprecisa interpretazione. Questo itinerario nel Finale giunge alla Gioia. Come vi giunge? Cos’è, ma soprattutto, cosa non è questa Gioia? Vi è davvero opposizione tra di essa e i tre movimenti che l’hanno preceduta? Sono tutte questioni di grande importanza per far luce sulle imperfezioni formali spesso attribuite al Finale: imperfezioni che da sempre stridono col grande coinvolgimento emotivo suscitato da questa Sinfonia in chi la ascolta.
Luca Cavaliere è nato a Milano nel 1970, città dove vive e lavora. Appassionato di musica fin dall’infanzia, si dedica da alcuni anni ad approfondimenti personali in questo ambito, ponendo a tema le problematiche formali estetiche ed espressive di quest’arte, in costante riferimento alla relazione vitale tra compositore, opera, interprete, ascoltatore. Il presente lavoro sulla Nona Sinfonia di Beethoven nasce a margine di queste ricerche. Negli anni 2007-2008 ha pubblicato degli articoli inerenti alcuni brani della Messa in si minore e delle Passioni bachiane sulla rivista culturale a pubblicazione mensile Il Gallo (Genova).
"L’itinerario spirituale della nona sinfonia" di Luca Cavaliere (Phasar Edizioni), 2010, €12, ISBN: 978-88-63580-56-3, pp. 82
SCARICA L’ANTEPRIMA DEL LIBRO IN FORMATO PDF
http://www.phasar.net/docs/Estratto_LitinerariodellaNonasinfonia.pdf
Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su Facebook:
https://www.facebook.com/Phasar.Edizioni.Book.On.Demand
Seguici su twitter:

giovedì 3 gennaio 2013

Chiara - Due respiri

 

Music video by Chiara performing Due respiri. (C) 2012 Sony Music Entertainment Italy S.p.A.

mercoledì 2 gennaio 2013

Se vuoi fare il figo usa lo scalogno. Dalla pratica alla grammatica: imparare a cucinare in 60 ricette di Carlo Cracco (Rizzoli)



Ricette classiche della tradizione e piatti rivisitati dall'estro di uno chef stellato, lezioni di cucina con procedimenti spiegati fin nei minimi dettagli (per non sbagliare) e racconti di una vita ai fornelli e non: dai picnic al lago con il sugo di pomodoro fresco della mamma, alla cucina di Gualtiero Marchesi a Milano e di Alain Ducasse a Montecarlo. Carlo Cracco accompagna gli amanti della cucina (veri esperti e semplici principianti) in un percorso esclusivo e innovativo che permetterà a tutti di apprendere le preparazioni di base, le tecniche di cottura dei cibi, i trucchi e i segreti ai fornelli, con la soddisfazione garantita di portare in tavola piatti di alto livello. Si impara cucinando, eseguendo le ricette dello chef che con precisione e rigore fa da Cicerone nell'affascinante universo del cibo. Un corso di cucina unico, adatto sia a chi muove i primi passi, sia a chi vuole avere l'opportunità di mettersi alla prova con le idee più sorprendenti della cucina di Carlo Cracco.

martedì 1 gennaio 2013

Un bambino di nome Charlie Brown PARTE 7/7 (B.Melendez-1969) ITA

 

Il primo lungometraggio creato da Charles M. Schulz. Un film d'animazione con tutti i personaggi che hanno reso i Peanuts la striscia di fumetti più famosa del mondo.
La storia comincia con Charlie Brown che si sta preparando al primo lancio della stagione di baseball, ma è interrotto nel bel mezzo perché il monte di lancio è ricoperto dai fiori. E così, una scena incantevole dopo l'altra, questo film davvero speciale regala a tutti i nostri Peanuts l'adorabile dono dell'animazione.
Nota del doppiaggio italiano: nella versione originale Charlie Brown partecipa ad una gara di compitazione di parole (spelling), la gara di "parole difficili" è stata adottata "forzatamente" in quanto in Italia non c'è motivo di imparare a compitare le parole benché si leggono esattamente come si scrivono.